Passa alle informazioni sul prodotto
€42,00 EUR
 per 
Imposte incluse.
Spese di spedizione calcolate al check-out.

POMODORO DATTERINO - BIOSEME 3274

ATTENZIONE: SI INFORMA CHE PER LE GRAMMATURE TEMPO DI ATTESA CIRCA 10GG LAVORATIVI DALLA RICEZIONE DEL PAGAMENTO PER GARANTIRE LA FRESCHEZZA E LA QUALITA' DEL PRODOTTO. 

NUMERO DI SEMI IN BUSTA MAXI 150

NUMERO DI SEMI PER GRAMMO 300  
GERMINABILITA' MINIMA GARANTITA 75%
 
  PUREZZA MINIMA GARANTITA 97%
 
  DURATA DELLA GERMINABILITA' ANNI 6
 
  DISTANZE DI SEMINA 30X100
 
  PIANTE PER 1 METRO QUADRO SVILUPPO ORIZZONTALE 4
 
  SEMINA DIRETTA – QUANTITA' DI SEME PER 1.000 MQ gr. 20 semina di precisione
 
  SEMINA DIRETTA – QUANTITA' DI SEME PER 1.000 MQ gr. 500  
  PROFONDITA' DI SEMINA 1 CM
 
  EMERGENZA DELLA PLANTULA A TEMPERATURA COSTANTE 16 GIORNI A 15°C  
  PERIODO DI SEMINA PRIMAVERA
 
  CICLO VEGETATIVO GIORNI DAL TRAPIANTO 60
 
  COLTIVAZIONE IN VASO  INDICATA  
  COLTIVAZIONE SU BALCONE  INDICATA
 
   
  

Famiglia: Solanaceae

Specie: Licopersicon lycopersicum

Origine: America latina ( Perù )

CLIMA: ottimale per la crescita 20-22°C - minima 12°C - fotoperiodo lungo - esposizione soleggiata - maggiore è la differenza termica giorno-notte, entro i limiti di tolleranza, aumenta l'induzione floreale.

SEMINA: luna crescente -  varietà rampicanti impianto 40x150 - varietà nane 50x180 - 4 piante mq.

BIOINFORMA Specie molto diffusa negli orti necessita di poche cure e di poca, ma costante, acqua. La radice è fittonante anche se presenta numerose radici superficiali. Per questo motivo noi consigliamo sempre la semina diretta in modo da far sviluppare al massimo la radice fittonante. L'uso sempre più diffuso del trapianto con  piante precoltivate determina una radice fittonante limitata e radici superficiali molto sviluppate, in questo caso le irrigazioni devono essere più numerose e più abbondanti. Sempre più spesso l'uso di piantine detrmina fragilità della pianta che si manifesta con il marciume apicale dei frutti. Pur essendo una specie rustica il pomodoro tende ad ammalarsi, in questo caso consigliamo trattamenti a base di zolfo elementare per realizzare un microambiente acido come ostacolo alle fitopatie ( marciumi, afidi, ragnetto rosso ).  Altro consiglio è quello di seminare più varietà con caratteristiche differenti, nane e rampicanti, tonde e lunghe, a frutti piccoli e grandi, cioè di divesificare l'impianto.

SCOPRI LA SCHEDA TECNICA CON TUTTI I DETTAGLI, CLICCA QUI O LEGGI QUI SOTTO

Confezione
SKU:BIOS-BIOS-3274-5

Visualizza dettagli completi

POMODORO DATTERINO - BIOSEME 3274

Dettagli

ATTENZIONE: SI INFORMA CHE PER LE GRAMMATURE TEMPO DI ATTESA CIRCA 10GG LAVORATIVI DALLA RICEZIONE DEL PAGAMENTO PER GARANTIRE LA FRESCHEZZA E LA QUALITA' DEL PRODOTTO. 

NUMERO DI SEMI IN BUSTA MAXI 150

NUMERO DI SEMI PER GRAMMO 300  
GERMINABILITA' MINIMA GARANTITA 75%
 
  PUREZZA MINIMA GARANTITA 97%
 
  DURATA DELLA GERMINABILITA' ANNI 6
 
  DISTANZE DI SEMINA 30X100
 
  PIANTE PER 1 METRO QUADRO SVILUPPO ORIZZONTALE 4
 
  SEMINA DIRETTA – QUANTITA' DI SEME PER 1.000 MQ gr. 20 semina di precisione
 
  SEMINA DIRETTA – QUANTITA' DI SEME PER 1.000 MQ gr. 500  
  PROFONDITA' DI SEMINA 1 CM
 
  EMERGENZA DELLA PLANTULA A TEMPERATURA COSTANTE 16 GIORNI A 15°C  
  PERIODO DI SEMINA PRIMAVERA
 
  CICLO VEGETATIVO GIORNI DAL TRAPIANTO 60
 
  COLTIVAZIONE IN VASO  INDICATA  
  COLTIVAZIONE SU BALCONE  INDICATA
 
   
  

Famiglia: Solanaceae

Specie: Licopersicon lycopersicum

Origine: America latina ( Perù )

CLIMA: ottimale per la crescita 20-22°C - minima 12°C - fotoperiodo lungo - esposizione soleggiata - maggiore è la differenza termica giorno-notte, entro i limiti di tolleranza, aumenta l'induzione floreale.

SEMINA: luna crescente -  varietà rampicanti impianto 40x150 - varietà nane 50x180 - 4 piante mq.

BIOINFORMA Specie molto diffusa negli orti necessita di poche cure e di poca, ma costante, acqua. La radice è fittonante anche se presenta numerose radici superficiali. Per questo motivo noi consigliamo sempre la semina diretta in modo da far sviluppare al massimo la radice fittonante. L'uso sempre più diffuso del trapianto con  piante precoltivate determina una radice fittonante limitata e radici superficiali molto sviluppate, in questo caso le irrigazioni devono essere più numerose e più abbondanti. Sempre più spesso l'uso di piantine detrmina fragilità della pianta che si manifesta con il marciume apicale dei frutti. Pur essendo una specie rustica il pomodoro tende ad ammalarsi, in questo caso consigliamo trattamenti a base di zolfo elementare per realizzare un microambiente acido come ostacolo alle fitopatie ( marciumi, afidi, ragnetto rosso ).  Altro consiglio è quello di seminare più varietà con caratteristiche differenti, nane e rampicanti, tonde e lunghe, a frutti piccoli e grandi, cioè di divesificare l'impianto.

SCOPRI LA SCHEDA TECNICA CON TUTTI I DETTAGLI, CLICCA QUI O LEGGI QUI SOTTO

Prodotti visionati recentemente